Blog/News

Solarino, il robot che pulisce le spiagge e cura la Xylella

Solarino, il robot autonomo a energia solare sviluppato dalla startup salentina DronyX e destinato alla pulizia delle spiagge, si appresta a raccogliere a Barcellona il successo già incontrato in Italia, a Dubai e in Giordania.

Il 13 e 14 maggio prossimi, nell’ambito dell’attività di internazionalizzazione del Consorzio Quadrifoglio Green Tech, al quale DronyX afferisce, Solarino approderà infatti nella suggestiva location dell’Hotel Hesperia del Mar, dove sarà il protagonista assoluto, con dimostrazioni e focus group sulla sua innovativa tecnologia.

solarino 1

Solarino è il primo robot mobile al mondo destinato alla pulizia delle spiagge e dei lidi nel rispetto dell’ambiente, perché alimentato ad energia solare e silenzioso.Inoltre Solarino è radio controllato ed in grado di muoversi senza problemi sia sulla sabbia asciutta che bagnata.

Solarino è ecologico perché ha un’alimentazione esclusivamente elettrica, tramite batterie al gel isolate ermeticamente, e pannelli solari e grazie al telaio in acciaio e alluminio è anche molto robusto. Il sottocarro inoltre è interamente costituito da un innovativo tecno-polimero esente da ossidazione e rotture, mentre la dimensione dei cingoli ed il loro battistrada largo consentono di ottimizzare le prestazioni del sistema di trazione sia su terreni umidi che asciutti, fornendo un ottimo galleggiamento in ogni situazione.

“Siamo orgogliosi di questa nuova tappa internazionale della nostra creatura”, hanno affermato i suoi creatori, che hanno poi aggiunto: “Alla versione beach cleaner tradizionale, ora si affianca anche un modello più compatto, con dimensioni e costo ridotto, che sta ottenendo il consenso degli addetti ai lavori, inoltre stiamo puntando anche alla versione agricola, con Agribot, una sorta di Solarino trincia erba, destinato a piccoli appezzamenti e verde pubblico”.

solarino 2

Solarino si sdoppia, quindi, e dalla spiaggia va ad operare agevolmente sui terreni, grazie a particolari accorgimenti tecnici.

Dotato di coltelli ad alta velocità periferica per un taglio sempre perfetto e abbinabile a qualsiasi organo lavorante con motore autonomo, Agribot è una soluzione altamente versatile, adatta per ogni tipo di applicazione e impiego, potendo essere impiegato ad esempio come zappatrice, tosaerba, spazzaneve e livellatore, ma anche per effettuare lavori di manutenzione lungo autostrade, argini e scarpate, parchi pubblici, scuole, ferrovie, basi militari, aeroporti, aree pericolose, zone commerciali e industriali e molto altro ancora.

agribot 1 JPG

Dotato di particolari cingoli in tecnopolimero rinforzato, è in grado di lavorare su ogni tipo di terreno e di avere una elevata stabilità anche in pendenza, mentre il motore ibrido a trazione elettrica assicura una coppia elevata, pari a 300 Nm per cingolo, consentendo ad Agribot di affrontare anche le situazioni di lavoro più gravose.

Agribot inoltre è radiocomandabile e grazie a ottimi tempi di risposta e un raggio d’azione ampio, può essere comandato fino a 150 m di distanza, garantendo operazioni sempre sicure che in pratica azzerano le probabilità di avvolgimento su organi in movimento e di ribaltamento della macchina con operatore a bordo. Potrebbe essere molto utile anche nelle operazioni di pulitura delle aree circostanti gli ulivi del Salento aggrediti dalla Xylella. In fondo l'azienda ha sede proprio lì. 

Torna alle News

Dal nostro Portfolio

Vedi tutto

Vuoi un
preventivo?

Sviluppo siti web, app mobile, e-commerce, CRM

Hai un progetto in mente o vuoi migliorare o aggiornare i tuoi strumenti di business? Analizzeremo le tue esigenze definendo tempi, costi e benefici senza alcun impegno da parte tua.

Contattaci adesso, ti ricontatteremo noi.

Contattaci adesso