Blog/News

Samsung, smartphone con display ripiegabili in arrivo nel 2017

Samsung è stato il produttore che, più di tutti, ha creduto nei display di grosse dimensioni. Ha lanciato la moda dei cosiddetti phablet quando ancora i dispositivi da più di 5" venivano considerati estremi, e potrebbe puntare sulla stessa caratteristica nel corso del prossimo anno. Secondo il sito di news coreano ETNews, la società si starebbe preparando al rilascio di un dispositivo definito internamente come "smartlet", delle dimensioni di uno smartphone ma con un display da 7".


Il problema dei dispositivi con display di grandi dimensioni è che si fa fatica ad inserirli in tasca. Ma grazie alla tecnologia proprietaria dei display flessibili, su cui Samsung è ufficialmente al lavoro da anni ormai, si potrebbero realizzare dei terminali pieghevoli a mo' di libro: quando ripiegato su di sé lo smartlet offre una superficie interattiva da 5 pollici, ma quando viene aperto la diagonale del display si espande sino a raggiungere quella tipica di un tablet. La fonte parla di un massimo di 7".


Stando alle fonti la produzione in volumi del particolare dispositivo sarà lanciata nei prossimi mesi, per un lancio commerciale previsto non prima del 2017. La compagnia utilizzerà proprio le tecnologie sviluppate dalla sua divisione display, i cui lavori di progettazione sono ormai in corso da circa tre anni. Al momento in cui scriviamo lo smartlet è noto agli addetti ai lavori come "Foldable Valley" ed era stato in qualche modo anticipato dalla stessa Samsung Display a gennaio.


Il direttore  Lee Chang-hoon ha infatti dichiarato durante una chiamata agli investitori che "lo sviluppo dei display OLED pieghevoli sta avvenendo secondo i piani con l'obiettivo di produrre la tecnologia in massa e rilasciare i primi prodotti discutendone con i partner". Samsung ha dichiarato in passato che avremmo visto i primi dispositivi pieghevoli nel corso del 2016, mentre SamMobile l'anno scorso sosteneva che la società stesse testando la tecnologia, con un rilascio previsto a gennaio.


Il sito usava il termine "Project Valley" per definire il progetto, in linea con le più recenti indiscrezioni riportate da ETNews. Sotto la scocca dei primi prototipi trovavamo SoC di diverse categorie: sia lo Snapdragon 820 di fascia alta, che il più modesto Snapdragon 620. Lo "smartlet" disponeva di 3GB di RAM, uno slot microSD e una batteria non rimovibile. Ma il concetto alla base dell'originale prototipo non è nuovo nemmeno stando alle parole dichiarate ufficialmente dalla società asiatica.Samsung parla di dispositivi con display pieghevoli almeno dal CES 2013, evento in cui mostrava lo smartphone con display flessibile Youm. All'epoca la società affermava che avrebbe potuto realizzare display su pellicole in plastica estremamente sottili e molto più resistenti del vetro alla flessione, anche se ancora non in grado di ripiegarsi come fogli di carta.


Dall'altra parte della barricata non resta a guardare LG, che ha mostrato ultimamente concept di display flessibili molto interessanti. Fra questi un modello in grado di essere arrotolato per il trasporto e un televisore da 1mm capace di agganciarsi magneticamente al muro. Insomma il futuro sembra essere più flessibile che mai, e quel futuro potrebbe essere molto, molto vicino.

Video: https://youtu.be/MKG7XRsG9KQ

Torna alle News

Dal nostro Portfolio

Vedi tutto

Vuoi un
preventivo?

Sviluppo siti web, app mobile, e-commerce, CRM

Hai un progetto in mente o vuoi migliorare o aggiornare i tuoi strumenti di business? Analizzeremo le tue esigenze definendo tempi, costi e benefici senza alcun impegno da parte tua.

Contattaci adesso, ti ricontatteremo noi.

Contattaci adesso